Incontri di Pronto Soccorso Emozionale per genitori e bambini.

PRONTO SOCCORSO EMOZIONALECounseling di  bioenergetica dolce per genitori e neonati in crisi, al fine di
sostenere e far ritrovare loro l'equilibrio bio-emozionale perduto.


 

 

 

 

 

Il Pronto Soccorso Emozionale è un approccio integrato: è rivolto ad entrambi  i genitori e bambini, quando un’esperienza di parto difficile, ricoveri in ospedale, o esperienze neonatali o stressanti prima, durante o dopo il parto possono portare alla crisi del bambino.

Spesso i bambini fanno fatica a calmarsi, possono piangere per ore o hanno difficoltà ad addormentarsi. Altri bambini reagiscono diventando apatici nell’allattamento al seno.

Pianto di bambinoL'incertezza per i genitori di come trattare il loro bambino in queste situazioni può crescere sino a far sì che l’esperienza di cura diventi una storia drammatica.  Il bambino piange per ore, senza che possa essere rassicurato dai genitori, i quali entrano rapidamente in uno stato di grande insicurezza, impotenza, di tensione del corpo. Sulla base di queste reazioni di stress fisico ed emotivo, è difficile per loro capire i segnali del suo bambino a rispondere correttamente e intuitivamente.

Comprensione della propria situazione come primo passo .........

Il Pronto Soccorso Emozionale lavora con metodi ad orientamento corporeo. Come risultato della consapevolezza corporea, i genitori sono supportati per comprendere meglio gli eventi emotivi. La facilità di rilassamento e di connessione al corpo è incoraggiata. Invece di cercare soluzioni nei bambini, i genitori ritrovano la connessione emotiva nel proprio corpo, e tramite questo accedono ancora una volta alla loro capacità di sostegno e di sicurezza, che possono trasmettere e di cui possono sperimentare gli effetti nel bambino.

Mamma con Bimbio

Attraverso un processo di riconnessione con se stessi possono rispondere alle esigenze del bimbo e nello stesso tempo avere dal proprio bambino un’amorevole guida. Nell’intervento si lavora nella promozione del contatto bioenergetico con il bambino con il tocco, secondo il principio del Minimo Stimolo del Massaggio farfalla per promuovere l'apertura e la disponibilità di legame emotivo del bambino. Il bambino può trovare di nuovo la sua naturale autoregolazione.

Questo è evidente nel fatto che il linguaggio del suo corpo è chiaro e univoco, il contatto con gli occhi è di nuovo possibile, la situazione di crisi si è calmata e le fasi di chiusura comunicativa sono più brevi.

Di che cosa si tratta

Mamma e BimboL'idea centrale di Pronto Soccorso Emozionale è quella di rafforzare il legame e la comunicazione emotiva tra genitore e bambino sin dall'inizio della vita. Il dialogo sensibile e affettuoso tra adulti e bambini che si crea a partire dal rilassamento corporeo è la prima esperienza naturale di aiuto emotivo che si produce con facilità tra genitore e neonato e che quando si verifica aumenta l'intuizione e la sensazione di competenza dei genitori.

 

Nell’esperienza dell’allattamento:

AllattamentoQuando l'allattamento al seno non è una funzione armoniosa come previsto, perché ad esempio il bambino non si rilassa al seno della madre, per esempio cercando il seno ripetutamente e contemporaneamente respingendo la madre inarcando il corpo piangendo insistentemente, anche un consulente esperto di allattamento non riesce spesso ad andare oltre nell’affrontare la situazione.

In questi casi sono necessari i metodi di comprensione emotiva del Pronto Soccorso Emozionale.Può causare il comportamento appena descritto, per esempio, una nascita travolgente, non aver ancora affrontato un precedente aborto spontaneo o la stessa paura del fallimento. Sintomatico è che il contatto tra madre e bambino è interrotto e non si riesce ad impostare una connessione appagante e confortevole. Spesso la madre descrive il suo bambino come estraneo e si sente rifiutata da lui.

Nell’intervento la madre impara a realizzare i propri sentimenti e a stabilire una connessione con il comportamento negativo del bambino.

Questo viene fatto attraverso la consapevolezza del corpo,

Allattamento al senola visualizzazione, la respirazione profonda e il sostegno che dà il contatto con il corpo. Così, in delicati passaggi è ripetutamente sperimentato dalla madre il necessario processo che sviluppa il rilassarsi e lasciarsi andare e permettere al bambino di raccontare la propria versione della storia e, che con l'ascolto rende possibile l’incontro. Dopo questo l'allattamento al seno è la prima volta appagante per entrambi, madre e figlio, ed insieme si sentono colmi di gratitudine  e curati.  Il corpo sente una morbida sensazione di caldo e la mente prova felicità.

Quando i bambini piangono molto

Bimbo che piangeCirca il 25% dei bambini nei primi tre mesi di vita hanno un disturbo cosiddetto di adattamento, cioè si trovano spesso in uno stato di grande eccitazione, nervosismo, irritabilità, mancanza di sonno e soprattutto piangono molto. Per i genitori in questi casi sorge un sentimento di grande insicurezza quando la loro offerta di cure sembra non avere effetto.

I genitori, aiutati e sostenuti a ritrovare la consapevolezza di sé nel proprio corpo, promuovendo la respirazione profonda. imparano che per avere una gestione adeguata allo stress è necessario prima di tutto rientrare in contatto con se stessi. Questa comprensione profonda e vissuta nell’esperienza dell’intervento di Pronto Soccorso Emozionale contribuisce a spezzare il circolo vizioso di stress, allenta la tensione reciproca e permette ai genitori di assistere attivamente ed efficacemente il loro bambino.

Inoltre, i genitori possono apprendere i metodi del Basic Bonding, del " legame attraverso il tocco " e conoscere come meglio agire per regolare la tensione dei bambini e riconnettersi profondamente con loro tramite il contatto.

L'esperienza mostra che alcuni bambini che piangono molto nei primi periodi della vita, hanno in seguito difficoltà a rilassarsi anche durante la notte e raggiungere un sonno sufficientemente lungo e riposato.

Pertanto, il supporto iniziale per una debolezza di regolazione dei bambini è anche una buona prevenzione per i disturbi del sonno successivi.

 

 

Quando i bambini dormono meno

Se il vostro bambino dorme poco, nella consulenza sono inizialmente rilevate le possibili cause e elaborate proposte per il cambiamento. Nella regolazione del sonno è responsabile il cosiddetto sistema nervoso autonomo sia dei genitori e che del bambino in quanto entrambi essendo in risonanza si influenzano molto a vicenda. Pertanto, è molto essenziale per il genitore verificare quali effetti abbia il proprio stato sul suo bambino, per apprendere poi le tecniche di auto-rilassamento e di consapevolezza emozionale e corporea.

 



Dopo un parto difficile
per ricreare subito il legame vitale bio-affettivo
sciogliendo lo stress fisico ed emotivo con il contatto bioenergetico.
Si recupera nei genitori la innata capacità di ascoltare e di carezzare il bambino, di stabilire un contatto e di saper rispondere ai suoi bisogni.

Dopo un parto cesareo
il trattamento bioenergetico, promuovendo la guarigione della ferita, ribilancia le energie nel corpo della donna e nel sistema bioenergetico genitori-neonato.

 

Nota: Un counseling di Pronto Soccorso Emozionale richiede che siano stati effettuati dal pediatra test di screening per escludere cause di debolezza organica nella regolazione del bambino. Tuttavia, anche con patologie organiche, il trattamento concomitante alla cura pediatrica di sessioni di Pronto Soccorso Emozionale per genitori e bambini è altamente raccomandato.

 


 

Contatto: Beatrice Casavecchia

Cell.340 2796389


scroll back to top